GEN
21
1860

Farini, Luigi Carlo a Cavour, Camillo Benso di 1860-01-21 #3928


Mittente:
Farini, Luigi Carlo.
Destinatario:
Cavour, Camillo Benso di.
Data:
21 Gennaio 1860.

                                                                                                          21 gennaio 1860

      Carissimo Amico,
      Ho ricevuta la vostra di ieri. Ho avuta per telegrafo la notizia della formazione del ministero. Mi pare che le scelte sieno buone. Mamiani, a parer mio, è il miglior ministro di pubblica istruzione che si possa avere. Ma bisogna cercare che non gli si mettano intorno genti che lo aggirino. Vi ho scritto per telegrafo che Ricasoli entra risoluto nella nostra via. Procurate di tenervelo affezionato: in Toscana è una potenza.
      Fanti potrà governare l'esercito della lega di nome, ma ne' fatti dubito assai che stando a Torino il possa. Ma, come ciò sia, è indubitato, che qua è necessaria la presenza di un generale, che abbia non solo autorità di comando, ma autorità di opinione sugli altri. Sarebbe quindi neccessario che Cialdini accettasse il comando in capo del corpo di truppe dell'Emilia. Un corpo che sarà presto di 40 mila uomini circa è un bel comando. I generali che ho qua non possono avere un comando superiore. Ma di ciò parlerò con Fanti.
      E per la Marina ci pensate? Non potreste mettere Elena al ministero della Marina con un ufficiale veneto per segretario generale? Scusate se vi dico tutto ciò che mi passa per la mente.
      Quanto a me, sapete che sono tutto a vostra disposizione. Ma per un paio di mesi credo (modestia a parte) indispensabile la mia permanenza qua. Dopo vorrei, se si potesse, riposarmi un po': ma se ci sieno ancora fatiche e pericoli da incontrare per l'Italia, pel Re e per voi, potrete fare di me quello che vorrete. Quel che intanto posso dirvi, che vi condurrò alla Camera 70 deputati, tutti eletta gente, e tutti nostri. Sarà un drappello disciplinato che potrà fare un gran bene.
      Minghetti vi parlerà dei carabinieri. È cosa di rilievo. Non chiedo aumento di forza; ma ordinamento regolare e fermo. Vi faccio pregare anche per qualche croce: spero che mi darete il permesso di farvene le proposte.
      Avrete già sapute le generali acclamazioni di questi paesi. Assicuratevi pure che siamo i padroni, noi della posizione, purché continuiamo a mostrarci i moderatori della rivoluzione, e non lasciamo venire a galla gli imbroglioni. Di cuore,
                                                                                                          Vostro Farini

divisore
Nomi citati:
Luigi Carlo Farini, Mamiani, Minghetti, Ricasoli, Cialdini, Fanti, Elena, Re.
Toponimi citati:
Toscana, Torino, Emilia, Italia.

Allegati